La Casa M. D'Auria Editore è dichiarata dallo Stato Italiano «Bene culturale di interesse artistico e storico nazionale»
La Casa M. D'Auria Editore è dichiarata dallo Stato Italiano «Bene culturale di interesse artistico e storico nazionale»
 
 
Dettaglio articolo
MARCO EVANGELISTA. L'ENIGMA DELLE RELIQUIE

Codice: 10218
Autore: VIANELLO GIANNI
ISBN: 9788870922561
Anno pubblicazione: 2006 - ESAURITO
Pagine: 120, con ill. a colori
Richiedi informazioni: Richiedi informazioni

Il saggio narrativo di Gianni Vianello ripercorre le vicende della traslazione del corpo di S. Marco da Alessandria d’Egitto a Venezia attraverso un approfondimento storico-archeologico, mentre una affabulazione racconta l’avventurosa impresa che i mercanti veneziani portarono a compimento nell’828, con la rievocazione di personaggi e suggestioni di quel tempo perduto.
Nell’anno 68, dopo un intenso apostolato, Marco subisce il martirio ad Alessandria d’Egitto e le sue spoglie sono riposte nella piccola chiesa del monastero da lui fondato. Indizi circostanziali portano a credere che nel IV secolo, al tempo della pax constantiniana, siano state introdotte nell’urna del santo le reliquie di un eroe pagano per proteggerle dai saccheggi di fanatici cristiani.
L’enigma nasce dalla palese contraddizione tra l’entità del corpus dell’Evangelista secondo la tradizione (assenza del capo e ampia dispersione delle ossa) e la consistenza dei resti accertati nella ricognizione effettuata nel 1811 nella Basilica di S. Marco: è verosimile che nell’urna siano conservate le ossa di almeno due cadaveri.

«Il saggio narrativo su S. Marco, per conto mio, merita più di un generico consenso: è una buona e dotta narrazione che vale un contributo agli studi marciani» Don Antonio Niero.

 
 
 Carrello
Articoli nel carrello: 0
 
 Login
 
Email:  
Password:  
 
 
 Promozioni
 


OTTAVIO SOPPELSA

DIZIONARIO ZOOLOGICO NAPOLETANO


Il Dizionario Zoologico Napoletano è un’opera unica nel suo genere che ha impegnato l’autore per oltre un decennio di ricerche. I circa 3600 lemmi e le numerosissime varianti riguardano specie distribuite nei vari taxa del regno animale e derivano, oltre che dalla consultazione di numerose opere scientifiche e letterarie, dalla ricerca sul campo. La vasta bibliografia, infatti, spazia in settori eterogenei e ha permesso d’investigare il rapporto uomo-animale in vari ambiti quali l’allevamento, l’agricoltura, le arti, i mestieri, gli usi quotidiani e persino i culti apotropaici. L’arco temporale si sviluppa dalle civiltà dei popoli italici, attraversa la cultura magno-greca, passa per Plinio, Virgilio, Federico II, Ferrante Imperato, Giambattista della Porta, attraversa il XVIII secolo in un fiorire di studi e storie di cui oggi si avverte solo una flebile traccia, fino a giungere ai nostri giorni. L’uso dei termini è testimoniato dalla fraseologia che comprende citazioni tratte dai classici, dai proverbi e dai modi di dire. L’approccio zoologico ha permesso di chiarire alcune etimologie e di proporne altre che sfuggivano al solo aspetto filologico.
Il Dizionario Zoologico Napoletano non è una celebrazione del passato, non una nostalgica cartolina ma la testimonianza del sapere di un popolo e della sua capacità di partecipare all’armonia della Natura.


 

 M. D'AURIA EDITORE s.a.s. - Calata Trinità Maggiore 52-53 - 80134 - Napoli (NA) - Italia
 Tel: (+39) 081.5518963 - Fax: (+39) 081.19577695 - Email: info@dauria.it ; dauriaeditore@pec.it - P.IVA: 03350720631 - C.FISCALE: 03350720631
E-Commerce powered by CyberNET