La Casa M. D'Auria Editore è dichiarata dallo Stato Italiano «Bene culturale di interesse artistico e storico nazionale»
La Casa M. D'Auria Editore è dichiarata dallo Stato Italiano «Bene culturale di interesse artistico e storico nazionale»
 
 
Dettaglio articolo
DEBITA DONA. Studi in onore di Isabella Gualandri

Codice: 11085
Autore: AA. VV.
ISBN: 9788870922950
Anno pubblicazione: 2009
Pagine: 568
Richiedi informazioni: Richiedi informazioni

 

A cura di Paola Francesca Moretti, Chiara Torre, Giuseppe Zanetto.
 
INDICE DEL VOLUME:
Premessa – Giampiera Arrigoni, Da biografo a storico: Eucardio Momigliano su d’Annunzio e Mussolini – Giovanni Benedetto, Bonum facinus: Catull. 66.25-28 tra Igino e Giustino – Andrea Capra, Dove Odisseo smarrì la via di casa. Angeli, naufragi e favolose tempeste a Capo Malea – Carla Castelli, Tempo narrativo e discorsi diretti in Erodiano 1.16-2.3 – Giuseppe Cavajoni, Ambrogio, Epist. extra coll. XIV,67: appuntidi lettura – Marina Cavalli, Alcune cosiderazioni sull’impiego di mimemain Plutarco – Maddalena Colombo, Echi di Lucrezio nel De opificio Dei di Lattanzio. Spunti per un approfondimento – Fabrizio Conca, Sul IX libro dell’Antologia Palatina – Luigi Federico Coraluppi, Il transmissor-malus faenerator, Giuda ed Eva in una corrispondenza di Ambrogio con Simpliciano (Ambr. epist. 1.3 Banterle [= 67 Maur.]) – Violetta de Angelis, Cesare piange (RVF 44 e 102) – Alberto Grilli, Lisia e i meteci vittime dei Trenta – Luigi Lehnus, Nel Peloponneso con Wilhelm Dörpfeld – Giuseppe Lozza, Le orazioni funebri di Elio Aristide – Roberto Mandile, Aponus / fons Aponi: teonimo o toponimo? Un esempio di «culto termale» nell’antichità romana – Stefano Martinelli Tempesta, Notizie sull’Isocrate di Michele Sofianòs in alcune epistole di Gian Vincenzo Pinelli a Pietro Vettori – Marco Tullio Messina, La simbologia numerica nel commento ad Aggeo di San Girolamo – Paola Francesca Moretti, Proba e il Cento nuptialis di Ausonio – Brunella Moroni, Lettori di Cicerone nella cancelleria imperiale tra IV e V secolo – Nicola Pace, Ombre e silenzi nella scoperta del frammentotraurino di Petronio e nella controversia sulla sua autenticità – Raffaele Passarella, Fisiognomica ennodiana – Luigi Pirovano, Note filologiche all’opera di Emporio (RhLM561-574 Halm) – Roberta Ricci, Est etiam in ipso motu, gestu, incessu tenendaverecundia: il corretto modo di camminare secondo Ambrogio –Antonia Russo, La prosopopea di Roma in Ennodio Panegyricus dictus clementissimo regi Theoderico (a. 507) – Chiara Torre, Ritratti di signora (per un’interpretazione di Ovidio, Fasti IV 247-349) – Maria Assunta Vinchesi, Orfeo ed Euridice nel Culex pseudovirgiliano – Giuseppe Zanetto, La dedica di Medeo: Posidippo, ep. 95ABIndice dei nomi geografici – Indice dei nomi antichi – Indice dei nomi moderni
 
 
 Carrello
Articoli nel carrello: 0
 
 Login
 
Email:  
Password:  
 
 
 Promozioni
 


OTTAVIO SOPPELSA

DIZIONARIO ZOOLOGICO NAPOLETANO


Il Dizionario Zoologico Napoletano è un’opera unica nel suo genere che ha impegnato l’autore per oltre un decennio di ricerche. I circa 3600 lemmi e le numerosissime varianti riguardano specie distribuite nei vari taxa del regno animale e derivano, oltre che dalla consultazione di numerose opere scientifiche e letterarie, dalla ricerca sul campo. La vasta bibliografia, infatti, spazia in settori eterogenei e ha permesso d’investigare il rapporto uomo-animale in vari ambiti quali l’allevamento, l’agricoltura, le arti, i mestieri, gli usi quotidiani e persino i culti apotropaici. L’arco temporale si sviluppa dalle civiltà dei popoli italici, attraversa la cultura magno-greca, passa per Plinio, Virgilio, Federico II, Ferrante Imperato, Giambattista della Porta, attraversa il XVIII secolo in un fiorire di studi e storie di cui oggi si avverte solo una flebile traccia, fino a giungere ai nostri giorni. L’uso dei termini è testimoniato dalla fraseologia che comprende citazioni tratte dai classici, dai proverbi e dai modi di dire. L’approccio zoologico ha permesso di chiarire alcune etimologie e di proporne altre che sfuggivano al solo aspetto filologico.
Il Dizionario Zoologico Napoletano non è una celebrazione del passato, non una nostalgica cartolina ma la testimonianza del sapere di un popolo e della sua capacità di partecipare all’armonia della Natura.


 

 M. D'AURIA EDITORE s.a.s. - Calata Trinità Maggiore 52-53 - 80134 - Napoli (NA) - Italia
 Tel: (+39) 081.5518963 - Fax: (+39) 081.19577695 - Email: info@dauria.it ; dauriaeditore@pec.it - P.IVA: 03350720631 - C.FISCALE: 03350720631
E-Commerce powered by CyberNET